Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella relativa policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Contatti: 06.200.00.82 - 06.200.00.83 - info@zucchet.com - 06.201.34.74

omonimi

FB Like
Gli scorpioni fanno parte dell'ordine di artropodi velenosi e della classe degli aracnidi. I pedipalpi si presentano a forma di tenaglia e sono usati principalmente per catturare le prede e per difendersi, oltre questo sono anche ricoperti di diversi tipi di peli. Il corpo è suddiviso in due zone principali, il cefalotorace e l'addome. Nonostante siano dotati di un’arma (veleno) per difendersi spesso gli scorpioni diventano preda di parecchie specie di animali come ragni del sole, lucertole insettivore, ucceli e in particolare gufi e mammiferi tra cui topi e pipistrelli. Come aracnidi gli scorpioni hanno sulla bocca degli organi detti cheliceri, due di pedipalpi, e quattro paia di zampe. Il cefalotorace è coperto sopra da un guscio che presenta solitamente due di occhi mediani e da 2 a 5 paia di occhi laterali nelle zone periferiche della testa. Gli scorpioni sono considerati animali predatori che si muovono prevalentemente di notte e si cibano di diverse varietà di insetti, ragni, invertebrati e altri scorpioni. Quelli più grandi a volte si cibano di vertebrati come lucertole, serpenti e topi. La preda viene generalmente individuata percependone le vibrazioni, i pedipalpi hanno diversi peli sensoriali che sentono dunque le vibrazioni nell’aria, le punte delle zampe hanno invece minuscoli organi sensoriali che percepiscono le vibrazioni sulla terra. La superficie delle zampe e del corpo è ricoperta inoltre di peli più fitto e sensibili al tocco diretto.